Vegetazione a Riomaggiore (1894)

Vegetazione a Riomaggiore  (1894)
Telemaco Signorini (Firenze, 1835 - Firenze, 1901)
Dipinto
olio su tela, cm 90x58
Situato nella sala: 
Raccolta: PAESAGGISMO E PITTURA DEL VERO
Prestiti: 
Pervenuto nella collezione di Luigi Frugone tra il 1936 e il 1938 col titolo di All’Isola d’Elba, il dipinto venne in seguito identificato con quella Vegetazione ligure a Riomaggiore presentata dal pittore alla Biennale di Venezia del 1897. Quest’ultima indicazione è certamente più appropriata se si confronta il dipinto con le altre vedute di Riomaggiore, realizzate dall’artista durante i soggiorni estivi tra il 1892 e il 1899.
Al borgo delle Cinque Terre, Signorini dedicò anche il libro Riomaggiore terminato nel 1895 e pubblicato postumo dal fratello nel 1942.
Nel dipinto la profondità dell’immagine è resa dagli elementi che compongono il paesaggio: il frammento di muro con un fico in primo piano, la vegetazione che continua fino al limite segnato dalle case, il mare azzurrissimo che degrada verso il cielo all’orizzonte; una pennellata più larga e distesa per le foglie in primo piano, più definita e compatta per la zona del mare e del cielo. Lo sguardo dello spettatore converge sulla vegetazione al centro dell’immagine, per poi perdersi verso la nitidezza del fondo.