Isole Viti (Isole Figi)

Di origine vulcanica, l’arcipelago è costituito da due grandi isole: Viti Levu, dove sorge la capitale Suva, e Vanua Levu, attorniate da una nebulosa di circa 800 isole di varia estensione delle quali solo 150 sono abitate.
Colonizzate circa 3000 anni fa da gruppi provenienti dal sud-est asiatico, le Figi costituiscono una cerniera etnica, storica, culturale tra la Melanesia a ovest e la Polinesia a est e fanno parte della Polinesia occidentale assieme alle isole Tonga e Samoa.
Le Figi vengono dichiarate regno prima della loro cessione nel 1874 alla Corona britannica.
Con l’indipendenza ottenuta nel 1970, lo stato figiano deve far fronte a un problema cruciale, non ancora del tutto risolto, riguardante il ruolo politico della numerosa popolazione di origine indiana immigrata nel XIX secolo sotto gli auspici del protettorato britannico per la coltivazione della canna da zucchero.


Opere nella sala

Forchetta
Legno
2° metà del XIX secolo
C.D.A 1089, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932
Forchetta / 2
Legno
2° metà del XIX secolo
C.D.A 1090, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932
I ula tavatava
Legno
2° metà del XIX secolo
s.n.276, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932
Kali
Legno
2° metà del XIX secolo
C.D.A.1103, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932
Kali / 2
Legno, fibre vegetali
2° metà del XIX secolo
C.D.A.1104, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932
Kali / 3
Legno, fibre vegetali
2° metà del XIX secolo
C.D.A.1105, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932
KiaKavo
Legno
2° metà del XIX secolo
s.n.271, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932
Maatau vatu
Legno, pietra, fibre vegetali
2° metà del XIX secolo
C.D.A.1099, Legato Cap.E.A. D'Albertis, 1932

Pagine