Sala Ligure

La Liguria si affaccia sul Mediterraneo con la sua lunga costa ad arco, ma è una regione prevalentemente montana che raggiunge le massime elevazioni a ponente, in corrispondenza delle Alpi Liguri, e che presenta una superficie boscata tra le più estese d’Italia.
Questa coesistenza di paesaggi differenti genera una ricca varietà di ambienti in cui vivono animali altrettanto diversi. In alta montagna i boschi di conifere ospitano carnivori assai rari come la martora (Martes martes) e, salendo ulteriormente, nelle praterie e zone rocciose si possono scorgere marmotte (Marmota marmota), camosci (Rupicapra rupicapra) e lepri alpine (Lepus timidus).
Scendendo, si incontrano faggete e castagneti alternati a radure in cui si possono trovare scoiattoli (Sciurus vulgaris), cinghiali (Sus scrofa), tassi (Meles meles), gatti selvatici (Felis silvestris) e un tempo anche lontre (Lutra lutra).
Nella macchia mediterranea infine si rinvengono volpi (Vulpes vulpes), faine (Martes foina) e ricci (Erinaceus europaeus).
Gruppi di uccelli provenienti da località liguri sono ambientati in piccoli gruppi biologici. Al centro della sala si può ammirare una coppia di lupi appenninici provenienti da Rezzoaglio, in Val d’Aveto, dove i due esemplari sono stati trovati nel gennaio 1990, uccisi dai lacci dei bracconieri. Un dispositivo sonoro permette di ascoltare i canti degli uccelli e l’ululato del lupo.

Opere nella sala

Lupo della Val d'Aveto
Raccolta: Mammiferi e Uccelli liguri
Mammiferi di Liguria/1
Raccolta: Mammiferi e Uccelli liguri
Mammiferi di Liguria/2
Raccolta: Mammiferi e Uccelli liguri