Tessuti operati e ricamati

L’arte della seta, di cui Genova è fin dal XV secolo uno dei più importanti centri in Europa, è rappresentata nelle Collezioni Tessili da alcuni preziosi manufatti in velluto, in parte di produzione locale, a cui si aggiungono tessuti serici operati del XVII e XVIII secolo, tra i quali rasi, damaschi e lampassi, caratterizzati da complessi e  fastosi  disegni, destinati all’abbigliamento dei membri dell’aristocrazia, all’arredo domestico dei palazzi patrizi o all’ambito liturgico. Sono numerosi e assai notevoli anche i manufatti ricamati, testimonianza di una forma d’arte che a Genova raggiunse punte d’eccellenza tra XVI e XVIII secolo; tra essi,  alcuni pezzi  rinascimentali e di epoca barocca e svariati ricami settecenteschi. Risale invece al XIX secolo una serie di tovaglioli ricamati di produzione ottomana, testimonianza dei secolari rapporti tra Genova e il mondo turco.

Opere nella sala

Frammento
Frammento
Velluto cesellato operato a un corpo laminato con argento lamellare
Genova , fine secolo XVI
N. inv. T. 131
Frammento di copri tabernacolo
Copri tabernacolo
Taffetas ricamato con oro filato, riccio, lamellare, canutiglia dorata, borchie, paillettes, argento filato
Italia, (Liguria?) seconda metà secolo XVII
N. inv. T. 391
Frammento di striscia ricamata
Striscia ricamata
Velluto tagliato unito, ricamato con sete policrome, oro filato, argento filato e dorato
Italia, metà secolo secolo XVI
N. inv. T. 47
Frammento di telo
Telo
Velluto in seta operato a un corpo
1. Genova o Venezia, secolo XV
N. inv. T. 517
Madonna Immacolata
Ricamo su carta con sete policrome
Genova, secolo XVIII
N. inv. T. 136
Paliotto
Paliotto
Raso ricamato con sete policrome e oro filato
Genova (?), fine secolo XVI
N. inv. T. 129
Pianeta
Pianeta
Raso liseré lanciato
Francia, secolo XVIII
N. inv. T. 56
Telo
Telo
Damasco rigato
Italia o Francia, ultimo quarto del XVIII secolo
N. inv. T. 107

Pagine