Affresco della volta con l’Allegoria dell’Estate

Affresco della volta con l’Allegoria dell’Estate
Gregorio De Ferrari (Genova, 1647 - Genova, 1726)
Affresco
Situato nella sala: 
Raccolta: Sala dell’estate
Prestiti: 
Si
Prestito opera: 
Torino, Palazzo Madama
da 29/05/2012 a 02/09/2012
Il bozzetto è stato in prestito per la mostra: "Favole e magie. I Guidobono pittori del Barocco"
Nella sala dell'estate,  Cerere dea delle messi, in volo accanto a un putto che regge con lei un grande fascio dorato di spighe, prevale sui venti invernali scacciati dalla ninfa delle brezze, Aura, mentre il centro della composizione è ancora dominato dalla figura di Apollo-Sole accompagnato da un leone, questa volta allusivo anche – come già nel salone – al segno dello zodiaco e dunque appunto all’estate, in un piacevole gioco di rimandi tra astrologia e celebrazione dinastica.