Donna con edera

Donna con edera
Silvestro Lega (Modigliana, 1826 - Firenze, 1895)
Dipinto
olio su tavola
Situato nella sala: 
Raccolta: PAESAGGISMO E PITTURA DEL VERO
Prestiti: 
L’opera si può collocare cronologicamente tra il 1885 e il 1887, al momento in cui l’artista cominciò a frequentare, grazie alla stretta amicizia con la famiglia Bandini, Gabbro, piccola località a pochi chilometri da Livorno. La produzione di Lega è spesso ispirata a immagini di paesaggi e di contadine colte durante i soggiorni livornesi.
L’elemento che accomuna il volto della Donna con edera ad altri appartenenti alla serie delle "contadine gabbrigiane" è "l’intensità dello sguardo e la nota di sognante malinconia che pervade il ritratto".
La forma circolare della tavola usata qui dall’artista mira quasi a imprigionare l’immagine per concentrare su di essa l’attenzione.
L’opera è caratterizzata da una pittura più mossa, costruita attraverso forme intrise di colori accesi: dagli scuri capelli sciolti della donna agli orecchini, dal vivace fiocco rosso, ai tralci verdi dell’edera che avvolgono la composizione.