L’ Amaca

L'Amaca
Giuseppe De Nittis (Barletta, 1846 - Saint Germain en Laye, 1884)
Dipinto
olio su tela , cm 65x42
Situato nella sala: 
Raccolta: LA SCAPIGLIATURA E LA BELLA EPOQUE
Prestiti: 
L’opera fa parte di un gruppo di dipinti (le altre due versioni con lo stesso soggetto e il dipinto Colazione in giardino sono al Museo-Pinacoteca Comunale di Barletta) che il pittore dedica agli affetti familiari, alla moglie Léontine Gruville e al figlio Jacques. Stroncato improvvisamente da una emorragia cerebrale il 21 agosto del 1884, egli lasciò incompiuta proprio la versione genovese.
E’ una sorta di variante della più celebre Colazione in giardino, esposta al Salon parigino del 1884: forse in una stessa giornata d’estate l’artista si sofferma a contemplare la moglie e il figlio prima a tavola e poi sull’amaca in una riposata conversazione, concentrando l’attenzione sui riflessi del sole che filtrano dalla vegetazione sulla tovaglia, sugli oggetti domestici, sulla posizione variata di una sedia, e sulle ombre segnate dal passare dell’ora.
Lo spazio che contiene le figure è vasto e luminoso, dominato da una ampia scala di verdi. Il pennello costruisce l’immagine per piani larghi di colore, soffermandosi su alcuni particolari e si allontana, nel taglio della scena, nella presa intima del soggetto (un primo piano, un’istantanea fotografica), dalle opere più "commerciali" di De Nittis, quelle ispirate alla brulicante vita parigina con ardite prospettive a cannocchiale.