L’Acquedotto Storico costituisce un caratteristico percorso escursionistico pedonale lungo circa 28 chilometri; da Cavassolo percorre il verde tratto di Pino Sottano-Trensasco e la gola di Fossato Cicala, trasformandosi e mimetizzandosi continuamente fino a giungere nel cuore della città moderna e al suo Centro Storico.

La Via dell’Acqua e la Val Bisagno (da sempre un’area di servizi per la città), sono state per un millennio la seconda grande fabbrica genovese che riforniva la città e i suoi borghi, gli artigiani, i fabbri, i lanaioli, i tintori e le fornaci.  
Alimentava il porto assicurando acqua alle navi, irrigava gli splendidi giardini dei nobili, arrivava ai "treuggi" dove le "bugaixe" lavavano i panni, serviva gli ortolani, dava impulso ai mulini.


È il racconto di una civiltà che ha espresso grandissimi architetti, ingegneri, scultori, pittori, letterati, poeti, costruttori di ponti, muratori, cavatori,  riparatori di frane.

L’archeologia industriale del Ponte Sifone sul Geirato e il suo gemello sul Veilino, i Ponti sostitutivi in legno, i Ponti Canali sul Rio Torbido e il Portale del Barabino alla Rovinata, sfidano ancora orgogliosi le incurie del tempo e degli uomini e restano testimoni della civiltà della pietra e dell’ingegno per dimostrare che i genovesi non si limitarono al semplice trasporto d’acqua.

Il prezioso liquido attraversava colline, campi, boschi, prati, valli, che oggi costituiscono un grande parco che genera ossigeno, dispensa aria pulita, consente spazi per camminare, ammirare il paesaggio, simile a quello che gli illustri visitatori del 1300 e 1400 definirono paradiso terrestre.



Video realizzato con il Fondo Europeo per lo sviluppo Regionale 2007-2013. Regia di Cristiano Palozzi
 

Info utili

Associazioni e Comitati della Valbisagno come: Aegua Fresca, Legambiente, C.a.i., U.l.e., C.I.V. Gottardino, Antico Acquedotto, Amici della Natura, Fans dell’Acquedotto Storico, sono impegnati a promuovere iniziative per la  valorizzazione e la salvaguardia dell’Acquedotto, organizzando eventi e visite guidate; sono stati firmati dei Patti di Collaborazione fra il Municipio IV, il Circolo Sertoli e Associazione Amici di Ponte Carrega, per la cura e manutenzione ordinaria conservativa  dell’Antico Acquedotto.
Presidente delle Associazioni per la Tutela dell’Acquedotto Storico di Genova è Giordano Bruschi il "Partigiano Giotto", impegnato da sempre in attività ambientali, sociali e culturali. Classe 1925, giornalista e scrittore, memoria storica della città di Genova, fece la Resistenza (come Italo Calvino il partigiano "Santiago") a Genova e Torino combattendo con il comandante Barba, ossia Gillo Pontecorvo.


Nello scenario naturale costituito dall’Antico Acquedotto Storico, dal 2008 va in scena Acqued8festival, festival teatrale a cura del Teatro dell’Ortica. Spettacoli, Conferenze, Percorsi spettacolarizzati, nei quartieri periferici della Val Bisagno e paesi dell’entroterra, dall’Orto Botanico Sertoli, all’Oratorio S. Giovanni Battista, Picarello frazione di Sant’Olcese, Villa Durazzo di Pino Sottano, fino a Savignone, viaggiando e spostandosi con il Trenino di Casella i cui due vagoni ne diventano il palcoscenico naturale.
 
La storica linea della Ferrovia Genova-Casella inaugurata nel 1929, parte da Piazza Manin e attraversa parte del Parco delle Mura e dell’Acquedotto Storico. Il trenino di Casella, nei suoi 25 Km, percorre un tracciato super panoramico regalando vedute aeree dell’Acquedotto Storico fra valloni, fortezze, boschi e Borghi antichi. Dalla stazione di San Pantaleo verso Sant’Antonino si raggiunge l’omonimo ponte del 1300 dell’Acquedotto Storico.

Le informazioni di questo sito sono state acquisite prevalentemente da: "Passeggiate sull’acquedotto storico di Genova – dieci itinerari storico-naturalistici da Schienadasino in città", ed. Nuova Editrice Genovese–Galleria Mazzini, 3/3-Genova-Tel/Fax 010 589609, e-mail: neg80@linero.it, di Luciano Rosselli. www.acquedottogenova.altervista.org

Per gli orari dei MEZZI PUBBLICI clicca qui
Per gli irari del TRENINO DI CASELLA clicca qui
Per info sui PARCHEGGI clicca qui


 

Indirizzo

Contatti

Direzione Cultura
Palazzo Ducale, Piazza Matteotti 9, 16123 Genova, Italia
Ufficio Parchi Storici
e-mail: parchistorici@comune.genova.it



Responsabile
Arch. Stefano Ortale
Tel. 010 5574803