Piazza Banchi

La piazza di Banchi è, con Strada Nuova, il frutto più maturo del generale processo di trasformazione urbanistica che investe Genova nel corso del Cinquecento, e può dirsi l’unica vera piazza pubblica della città.

L’area era sede del mercato del grano dal 1100 ed era chiamata "piazza dei banchieri" dal secolo XIII.
Intorno alla metà del Cinquecento si fece pressante l’esigenza di uno spazio dedicato alle operazioni dei cambi e dei commerci, che fino a quel momento si svolgevano sotto i portici dei diversi edifici.
Si decise così l’edificazione della Loggia e, alla fine del XVI secolo, la piazza assunse l’attuale aspetto monumentale, adeguato al ruolo di centro vitale della città che da secoli le era proprio, in virtù della vicinanza con i quartieri residenziali di San Luca e Luccoli.