San Giovanni Battista nel deserto

San Giovanni Battista nel deserto
Giulio Cesare Procaccini (Bologna, 1574 - Milano, 1625)
Dipinto
Olio su tela, cm. 210,5 x 144,2
Dal 1953 nelle collezioni proveniente dal palazzo degli uffici comunali di Genova - Sestri Ponente, già Lomellini )
Genova, Musei di Strada Nuova - Palazzo Bianco, inv. PB 1071
Situato nella sala: 
Prestiti: 
Colpita drammaticamente dalla luce, esaltata dal rosso e dal giallo del manto che la avvolge, la figura del San Giovanni Battista è imponente, quasi gigante. Quest'opera fu eseguita intorno al 1620, nello stesso periodo in cui il pittore emiliano stava preparando la splendida Ultima Cena dell'Annunziata del Vastato (il bozzetto si trova nella Galleria Nazionale di Palazzo Spinola), ed è certamente influenzata dalla Circoncisione del Rubens, conservata nella chiesa genovese del Gesù. Proviene dalla villa dei Fieschi a Sestri Ponente e mostra notevoli affinità con i dodici apostoli che il Procaccini aveva eseguito su commissione di Giovanni Carlo Doria alla fine del 1621, di cui quattro sono conservati a Palazzo Rosso.