Servizi didattici

Tra mare, parchi, roseto, ville antiche e collezioni d’arte e di design, un itinerario d’arte, storia e natura attraversa tre secoli e permette di conoscere gusti e curiosità di collezionisti vissuti tra l’Ottocento e i giorni nostri. Percorsi affascinanti in un contesto ambientale di grande suggestione.
Le attività prevedono una forte integrazione tra le quattro realtà museali, attraverso “itinerari trasversali” di grande ricchezza e varietà.


NarrARTI
Raccolte Frugone, GAM, Wolfsoniana

I libri delle collane Sogno intorno all’opera e Il cantiere delle arti (a cura di Maria Flora Giubilei e Simonetta Maione) avvicinano i ragazzi alle opere dei musei e ai generi della pittura fra Otto e Novecento. Si narrano storie, si intrecciano sguardi e competenze, racconto e illustrazione, arte e scienza. Tutto si sviluppa in atelier attraverso materiali e tecniche diverse.

Scuola primaria e secondaria di I grado

Ville di carta
I prospetti delle ville antiche oggi sede dei musei di Nervi, con forbici, carta e colla, divengono microscenografie per souvenir "fai da te".

Secondo ciclo scuola primaria e secondaria di I grado


Parco in movimento
Laboratori teatrali e del gesto ispirati al parco di Nervi e ai suoi principali “abitanti”: gli alberi e i fiori, alle loro forme, ai loro colori e ai loro movimenti, ai segni e ai personaggi che naturalmente e creativamente si possono generare.

A cura di Echo Art

Scuola primaria e secondaria di I grado

SuoniNaturali
Legni, foglie, pietre, vento, acqua diventano materiali per la costruzione di strumenti musicali da utilizzare nella creazione di piccole orchestre e fonti sonore per lo sviluppo dell’ascolto.
 
A cura di Echo Art

Scuola infanzia, primaria e secondaria di I grado

Alternanza Scuola/Lavoro
Progetti specifici possono essere concordati con i Servizi Educativi e Didattici dei Musei per l’accoglienza di classi durante tutto l’anno scolastico e nel mese di giugno.

Scuola secondaria di II grado

percorsi/ laboratori alla wolfsoniana

Lontano da dove?

Ha ancora senso oggi parlare di “esotico”? Partendo dalle opere esposte, il percorso analizza l’attrazione che, tra Ottocento e Novecento, l’Occidente provò nei confronti di culture distanti nel tempo o nello spazio, dall’Egitto dei faraoni all’arte giapponese a quella dei popoli primitivi: un “lontano” che spesso venne costruito in base alle idee e all’immaginario che gli occidentali si erano creati piuttosto che su un’indagine scientifica.
 
Scuola primaria e secondaria di I e II grado

Informazioni / Prenotazioni / Costi:
Raccolte Frugone, Museo Luxoro, Galleria d’Arte Moderna
tel. 010 5574748 – fax 010 5574752
e-mail: prenotazionimusei@comune.genova.it

Wolfsoniana
tel. 010 8171654 - 010 3231329
e-mail: gfranzone@palazzoducale.genova.it - biglietteriawolfsoniana@comune.genova.it