La dimora

Il percorso nella dimora attraverso lo scalone marmoreo, decorato con trofei di armi africane, orientali ed europee, conduce al piano nobile del castello, alla sala colombiana, la sala delle meridiane, la sala turca e la cabina. Ci permette di compiere un viaggio attraverso ciò di cui siamo fatti: il fascino per l’esotico, il positivismo della città di Genova, l’ansia della conquista coloniale e l’etnocentrismo che da sempre permea l’Occidente.

Grazie alle fotografie storiche, è stato possibile ricollocare gli arredi originali per cercare di ricreare l’antica atmosfera della dimora ottocentesca attraversata da influssi moreschi e neogotici, oltre che riconsegnare gli spazi alle destinazioni di un tempo, ad eccezione dell’appartamento privato del Capitano, ora adibito a area esposizioni temporanee.

I trofei alle pareti
Sudan, Eritrea, Abissinia, Nordamerica, Borneo, Nuova Guinea, Cina, Giappone, Persia, Victoria-Nianza e Benadir…così recitano alcune delle scritte dipinte su alluminio che titolano le composizioni di archi, scudi, frecce, lance, scimitarre e coltelli inchiodati alle pareti a guisa di trofei coloniali e di caccia del primo piano e dello scalone principale, fino al secondo piano della dimora. Al secondo piano, quello nobile, armature, corazze e balestre, insieme ad armi in asta europee, tra cui schiavone, alabarde, spiedi o spuntoni, raffigurano ruote e composizioni decorative parietali necessarie per creare, secondo le intenzioni del proprietario, l’ambientazione cavalleresca del castello, che abbiamo cercato di ricreare grazie alla ricca documentazione fotografica e d’archivio.



Sala colombiana
 
Sala Colombiana
La Sala Colombiana prende il nome dalla scultura marmorea della loggia a ponente: Colombo Giovinetto, eseguita da Giulio Monteverde nel 1872. 
Sala delle meridiane
 
Sala delle Meridiane
La seconda sala del piano nobile della dimora del capitano d’Albertis è la Sala delle Meridiane, Sala del Camino o Sala Gotica: la denominazione che le dà Edmondo De Amicis elimina ogni equivoco assegnandole il nome di “studio di un girovago pintor di meridiane”.
sala Turca
 
Salotto Turco
Allestito dal capitano come altri salotti orientaleggianti europei, il Salotto Turco rappresenta il fascino per l’esotico di fine Ottocento.
Luigi Maria D'Albertis Luigi Maria D'Albertis
Tra il 1872 ed il 1878 Luigi Maria D'Albertis fece cinque spedizioni in Nuova Guinea, la più remota, inesplorata e selvaggia delle destinazioni...
Cabina del Capitano Cabina del Capitano
All’interno del bastione, in un alveo raccolto e protetto dal legno, la ricostruzione di una cabina nautica...
  • Il bciclo del Capitano ieri
  • Il biciclo del Capitano oggi
  • Scalone interno
  • Panoramica panoplie 2° piano
  • Panoplia della Somalia
  • Panoplia della Cina
  • Panoplia del Sudan
  • Panoplia del Sudan nello scalone
  • Panoplie nel mezzanino
  • 1° piano ad oriente con panoplie - foto d'epoca
  • La partenza delle Caravelle da Palos