La villa Doria Centurione e la torre

.L'edificio che oggi ospita la collezione venne costruito, in fasi successive a partire dall'inizio del XVI secolo, in una località incantevole quale era e rimane Pegli

L'architetto originario e la data d'inizio della costruzione sono ancora oggi sconosciuti. Il committente della villa fu Adamo Centurione Oltremarino,  commerciante e finanziere facoltoso della Genova cinquecentesca, attivo investitore negli "affari di Spagna" ed anche grande amico e consigliere di Andrea Doria. L'amicizia tra i due magnati si consolidò attraverso il matrimonio tra Ginetta, figlia del Centurione, e Giannettino, cugino ed erede designato del Doria.
L’edificio, concepito come un corpo centrale dotato di logge angolari, fu impreziosito nel tempo dai lavori che l'Alessi aveva condotto nel parco retrostante la costruzione, dove realizzò un lago artificiale e una "fatata isola" da raggiungere in barca. Inizialmente l’accesso principale alla villa era collocato nella facciata settentrionale, direttamente al Piano Nobile, appena oltrepassata la torre di avvistamento contro i corsari. Secondario appare l’accesso al Piano Terreno – attualmente il principale - da dove, con uno scalone a pendenza elevata si arriva al Piano Nobile.  …..leggi di più
           

  • Foto aerea della villa Doria Centurione con la torre
  • Prospetto meridionale villa Doria Centurione - ingresso del Museo Navale
  • Accesso al piano nobile