ven. 23 - gio. 29 dicembre 2016

Newsletter • venerdì 23 - giovedì 29 dicembre 2016
 

venerdì 23 dicembre - Galata - ore 15.30
ritratto di ColomboLaboratorio per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni dedicato a Cristoforo Colombo. I giovani partecipanti potranno scoprire la vita del famoso condottiero e le curiosità sull’epoca delle grandi esplorazioni. Costo 6€ a partecipante, prenotazione obbligatoria allo 010 2345655 mail: didattica@solidarietaelavoro.it


sabato 24 dicembre – Commenda – ore 15.00
Laboratorio per bambini e ragazzi interno della commenda di Prè
dai 5 ai 12 anni L’armatura dei cavalieri! I famosi cavalieri Templari difendevano i pellegrini e a volte, all’interno della Commenda, riposavano dai lunghi viaggi. Ripercorriamo insieme le loro imprese e in laboratorio costruiamo la nostra armatura. A cura  della cooperativa Solidarietà e Lavoro. Costo 6€ a partecipante. Info e prenotazioni: 010 5573681 dalle 10 alle 17, chiuso il lunedì.
 
domenica 25 dicembre - Galata  
Pranzo di Natale della Comunità di Sant’Egidio.
 
martedì 27 dicembre - Museo Navale Pegli - ore 10.30
Laboratorio per bambini e ragazzi Facciata del museo Navale di Pegli
dai 5 ai 12 anni …i colori del mare…! Quanti sono i colori del mare? E i profumi? Quante cose può raccontare una città che vive sul mare? Scopriamo insieme avventure, lavoro, colori “a bordo” di un curioso museo! A cura della cooperativa Solidarietà e Lavoro. Costo 6€ a partecipante. Info e prenotazioni: cell. 348-3578720 e cell 348-3578739, mail didattica@solidarietaelavoro.it
 
mercoledì 28 dicembre - Galata, rampe 4° piano - ore 15.15
Cerimonia per la dedica della Sala del Galata Museo del Mare al Comandante Piero Calamai e all’Equipaggio della T/n Andrea Doria. Intervengono Marco Doria, Sindaco di Genova, Maria Paola Profumo, presidente Mu.MA e Pierangelo Campodonico, direttore Mu.MA.

invito alla cerimonia

Genova e il Mu.MA rendono omaggio al Comandante, agli Ufficiali e all’Equipaggio del transatlantico, mettendone in luce il valoroso comportamento in quello che rimane il più grande e riuscito salvataggio in alto mare della storia. Un gesto doveroso nei confronti dei molti ufficiali e marittimi che compirono con abnegazione il loro dovere, avendo cura di mettere in salvo le vite umane prima di ogni altra considerazione e che dovettero sopportare, nei giorni e negli anni seguenti, un’ingiusta campagna denigratoria nei loro confronti.
 

Fino al 30 maggio 2017 - Galata, nuova Sala Calamai

immagine guida della mostra con nave che affonda e scialuppa

Mostra T/n ANDREA DORIA. La nave più bella del mondo.
A 60 anni dal naufragio della T/n Andrea Doria e per la prima volta in Italia, il Mu.MA e la Fondazione Ansaldo ricostruiscono una vicenda centrale nella storia della marineria italiana - ampiamente discussa in ordine alle responsabilità della collisione - con una mostra che affronta a 360° la storia di questo transatlantico bellissimo e sfortunato. Secondo lo stile del Galata viene proposta una Andrea Doria experience: ricostruzioni di ambienti della nave, tra cui la prora in scala 1:5 e un frammento di ponte di passeggiata inclinato a 30°, fanno vivere ai visitatori prima l'esperienza della vita a bordo tra lusso, glamour, VIP, avanguardia tecnologica. Poi la tragedia: gli attimi terribili della collisione, le vittime, gli scampati (quasi 1200 passeggeri), il valoroso coraggio dell'equipaggio, le polemiche. Tra documenti, oggetti, fotografie e filmati del tempo, spicca il modello di sei metri del “Doria” commissionato dalla Società Italia.

 

MOSTRE TEMPORANEE

Galata Museo del Mare


Fino al 5 gennaio, Saletta dell'Arte

opera di Sandra Albani

   
Piegando le onde del mare
di Sandra Albani

In mostra le originali opere di un’artista che, con troppa modestia, si definisce “artigiana”. Infatti il suo lavoro meticoloso di  piegare e lavorare la carta dei libri affinchè  di essi non si disperda nulla, increspando o plissettando ogni foglio come fosse l’onda del mare, ne denota l’estro artistico. Sandra Albani, genovese, è passata dalla pubblicità alla grafica, dall’insegnamento del disegno agli audiovisivi per approdare infine alla scultura.
 

Fino all' 8 gennaio, 
Galleria delle Esposizioni


Del mare e dei destini
di Stefano Benazzo

Le parole chiave dell’opera di Benazzo sono: passione, emozione, dovere di memoria. La sua ricerca di relitti di navi e imbarcazioni - iniziata nel 1969 e arricchita per decenni in Patagonia, nelle isole dell’Atlantico meridionale, in Namibia, in Europa - è ispirata dal desiderio di mostrare simboli di coraggio, dolore e paura, e testimonia la sua empatia verso coloro che hanno vissuto quei momenti, lavorando, navigando, combattendo. Negli anni recenti Stefano Benazzo ha svolto più di quindici personali in Italia e all’estero, partecipando anche a numerose collettive.



Museoteatro della Commenda

Fino al 1° gennaio

opera di Ballantini


personale di Dario Ballantini

In mostra una ventina di grandi opere, dipinti e sculture, ed un video iconografico “Face to Fake” sulle performance dell'artista, uno dei più interessanti del nostro tempo, anche attore e imitatore spesso in TV. Lavori informali di memoria cubo-futurista, dipinti e sculture recenti di figure umane evidenziano composizioni pittoriche in cui l’artista colloca metaforicamente se stesso per rappresentare lo strazio dell’esistenza umana, con immagini di esseri umani rarefatti, in un apparente caos. A cura di Luciano Caprile e Massimo Licinio.









INFO

Galata Museo del Mare
Museoteatro della Commenda

Museo Navale di Pegli


Newsletter a cura di
Luisa Dufour - ldufour@muma.genova.it
Marina Mannucci mmannucci@muma.geno
va.it