>> Musei del Centro >> Castello D’Albertis - Museo delle Culture del Mondo >> servizi
prev

Servizi didattici

PERCORSI

Le attività hanno una durata media di 2 h e possono essere articolate in uno o più incontri.
Itinerari guidati, graduati a seconda dell’età e sviluppabili in laboratori creativi e di ricerca bibliografica e d’archivio, sostenuti da videoproiezioni e multimedialità. Specificità del museo è la possibilità di incontrare occasionalmente cittadini dalle comunità straniere genovesi e di approfondire la conoscenza dei popoli e delle culture indigene di Africa, Asia, Americhe e Oceania.
Gli insegnanti possono richiedere programmazioni mirate all’inserimento delle attività nei POF.

Il fascino dell’esotico
La figura del Capitano D’Albertis, viaggiatore e collezionista.

Castello D’Albertis
Da fortificazione cinquecentesca, a dimora del Capitano, a Museo delle Culture. Lettura stratificata di un “contenitore” sui generis.

Il Museo etnologico come specchio del nostro sguardo
Esotismo, colonialismo, coinvolgimento delle comunità indigene nella rappresentazione delle culture. Da museo coloniale e museo-tempio a zona di contatto con le culture e museo-forum per una progettazione partecipata e dialogica di eventi, mostre e narrazioni.

Dietro la vetrina
La musealizzazione come appropriazione. La vita degli oggetti dal contesto al museo attraverso la classificazione, la schedatura, la conservazione e le scelte espositive.

Nuovi protagonisti in museo Approfondimento di una cultura tra quelle rappresentate nelle collezioni sia attraverso l’incontro con i nuovi cittadini, sia attraverso la scoperta delle persone e delle storie che stanno dietro agli oggetti esposti in museo.

LABORATORI

Musiche dei popoli
a cura di Echoart
Dalla costruzione di strumenti riferiti alle tradizioni di tutti i continenti a canti e danze delle diverse culture musicali. Un percorso musicale pratico e teorico, realizzato da musicisti e musico terapeuti anche con l’utilizzo di supporti audio e video rivolto a tutte le fasce di età con particolare attenzione alle classi in cui sono inseriti allievi diversamente abili.

Giovani curatori crescono. Laboratorio Bambole del mondo 200 bambole da tutto il mondo e donate al museo permettono di sperimentare come accogliere, schedare, esporre ed utilizzare una nuova collezione. L’attività si completa con un percorso in museo per scoprire cosa si nasconde dietro a una bambola nelle diverse culture: tradizioni, materiali, rituali e feste dagli Hopi dell’Arizona all’Africa, alla Siberia...
consigliato per il II ciclo della scuola primaria e la secondaria I e II grado

Attività didattiche nell’ambito di esposizioni temporanee
Specifiche proposte di attività vengono sviluppate in relazione alle esposizioni temporanee, che in quest’anno scolastico porteranno i visitatori in India e tra gli Indiani nordamericani. In seno alla nuova Sezione di Etnomedicina “Ayurveda. La Scienza della Vita”, a cura di Celso in collaborazione con il Museo di Etnomedicina A. Scarpa, sono previste lezioni di yoga e di danza indiana per bambini, insegnamento del massaggio per neonati e incontri con la cucina ayurvedica.

Informazioni / Prenotazioni / Costi: tel. 010.5574748 - fax 010.5574752
e-mail: prenotazionimusei@comune.genova.it

IMPARARTE - programma didattico 2013-2014