Il museo

Benvenuti al Museo di Archeologia Ligure!
Qui troverete informazioni sul passato più antico della nostra regione: dai giganteschi orsi che durante l’ultima glaciazione svernavano nelle grotte del Ponente alle prime popolazioni che si insediarono sulle nostre terre, dalle scoperte sull’Egitto di alcuni viaggiatori liguri agli importanti ritrovamenti di città romane sul territorio.

Il Museo 

Il percorso espositivo si articola su due piani:

PIANO TERRA raccolta di reperti provenienti da varie collezioni liguri dell’Ottocento.
La visita inizia con un grande balzo indietro nel tempo!
Siete nelle caverne della Liguria di 100.000 anni fa e da qui partirete per riscoprire la storia dell’uomo che abitava le nostre terre, arrivando fino all’età dei metalli.
Prima di salire al piano superiore, sulla destra, accederete alla sala egizia e ai misteri legati alla mummia dell’antico sacerdote Pasherienaset.
L’allestimento storico che avrete occasione di vedere in queste prime sale ripropone le soluzioni espositive adottate dai collezionisti ottocenteschi, originari proprietari dei reperti. All’epoca era usanza esporre i materiali seguendo contemporaneamente un criterio cronologico e uno topografico, mostrando insieme tutti i reperti trovati nello stesso luogo, anche se appartenenti a periodi storici diversi.

PRIMO PIANO La storia più antica della Liguria, attraverso i risultati di alcuni importanti scavi condotti dagli archeologi.
Torniamo quindi nel Paleolitico e partiamo osservando le varie sepolture di quell’epoca, tra le più cospicue e meglio conservate d’Europa, fino ad arrivare ai corredi della ricca necropoli in cui furono sepolti i primi abitanti di Genova, a partire da 2500 anni fa. Lungo il percorso avrete occasione di vedere la sepoltura del cosiddetto Principe delle Arene Candide e la Tavola di Polcevera, su cui è inciso il primo atto giuridico della nostra regione.

Buona visita!