The Skin of Rock GALAPAGOS by Enzo Barracco

Galata Museo del Mare

Indirizzo: Galata Museo del Mare - Calata De Mari, 1

Data: 23/12/2021

 

 

 

Un appuntamento imperdibile, un’occasione per riflettere sulla sfida ambientale globale, per evidenziare la fragilità dell’ambiente e dei rischi derivanti del cambiamento climatico

 
La mostra The Skin of Rock GALAPAGOS by Enzo Barraco, nata da un’idea della rappresentanza in Italia della Commissione europea, ed organizzata in collaborazione con l’Associazione Promotori Musei del Mare ed il Galata Museo del Mare, Istituzione Mu.MA. Si inaugura il 23 dicembre 2021 alle 12:00 al Galata Museo del Mare, il più grande museo marittimo del Mediterraneo, ed è visitabile fino al 31 gennaio 2022. 
 
Patrimonio dell’umanità per l’UNESCO, Parco Nazionale e Riserva marina, l’arcipelago delle Galapagos, in Ecuador, è raccontato attraverso 10 immagini di grande formato, scattate da Enzo Barracco, fotografo di fama internazionale,  che immortalano le sue rocce laviche e le specie animali endemiche uniche che lo popolano: dall’ albatro blu, unico nel suo genere, alle tartarughe giganti, all’iguana marina. Specie animali che furono oggetto delle ricerche sul posto di Charles Darwin. 
 
Una mostra per raccontare un patrimonio naturalistico lontano, motivo di orgoglio per una comunità così vicina come quella dell’Ecuador, una delle più numerose in Italia di circa 70.000 persone, di cui 17.000 a Genova. 
 
Nel quadro del Green Deal europeo, la tutela della biodiversità è uno dei temi prioritari dell’Unione europea. La strategia sulla biodiversità per il 2030, adottata dalla Commissione europea nel 2020, rafforza il ruolo internazionale dell’Unione europea in tema di tutela della biodiversità. Una tutela che passa per azioni concrete volte a proteggere la natura e ad invertire il degrado degli ecosistemi. In Ecuador, la Delegazione dell’UE monitora da vicino le sfide che l’Arcipelago delle Galapagos si trova a fronteggiare sia come parco nazionale, sia come riserva marina. Con il Programma EUROCLIMA+, l’Unione europea ha finanziato il progetto LIVING LAB SUSTAINABLE BUILDING, destinando 1,5 milioni di euro all’edilizia sostenibile che contribuirà a ridurre il fabbisogno energetico e le emissioni di gas serra nell’Arcipelago.