Natale alle Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola

Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola

Indirizzo:

Galleria Nazionale di Palazzo Spinola - Piazza Pellicceria, 1

 

 

 

Mercoledì 22 dicembre 2021, dalle ore 16.00 alle ore 19.00, con ultimo ingresso alle 18.30, le Gallerie Nazionali di Palazzo Spinola vi aspettano per uno scambio di auguri e per mostrare le ultime novità che connotano gli spazi espositivi, tra cui il nuovo impianto illuminotecnico realizzato nel salone principale del Palazzo e la sala dedicata alle portantine storiche appartenute alla famiglia Spinola.
 
L’affascinante Galleria degli Specchi potrà essere ammirata a lume di candela e in occasione del Natale, la sala da pranzo sarà allestita a festa!
Il centrotavola settecentesco in bronzo dorato, chiamato “dormant” perché destinato a rimanere esposto sulla tavola dall’inizio alla fine del pasto per impreziosirla, è arricchito con dolci e confetti generosamente offerti dalla Confetteria Pietro Romanengo fu Stefano.
I documenti dell’archivio storico del Palazzo testimoniano come, a partire dalla fine del Settecento, i proprietari della dimora di Pellicceria si rifornissero presso la storica bottega genovese. La piccola scatola in legno, donata in anni recenti insieme ad altri oggetti appartenuti al marchese Paolo Spinola, conferma che anche Solferina Serra Spinola, madre dei fratelli che nel 1958 destinarono il palazzo allo Stato, riceveva in dono queste delizie.
 
I servizi da tè e caffè esposti ci ricordano che gli abitanti del palazzo trascorrevano piacevoli pomeriggi anche sorseggiando una bevanda calda, accompagnata da dolci. 
Sui mobili laterali sono esposti, infatti, tre servizi recentemente acquisiti dalla Galleria, anche tramite donazioni, che documentano la diffusione a partire dal Settecento della moda salottiera di consumare caffè o tè in compagnia. Bere questo tipo di bevande, molto costose perché arrivavano da lontano, era un vero e proprio rito che necessitava di specifici oggetti.
A destra è esposto un servizio da tè in porcellana, di produzione cinese degli anni 1770-1780, con un decoro araldico costituito da diversi stemmi nobiliari accostati, tra cui quello della famiglia Spinola.
A sinistra, un servizio ottocentesco, frutto della raffinata inventiva della manifattura parigina Discry, reca su ogni pezzo una “R” sormontata dalla corona marchionale, richiamo alla famiglia committente, i Raggi.
Il servizio in maiolica con decoro floreale allestito sulla console è, invece, una riproposizione di inizio Novecento delle maioliche realizzate da Giacomo Boselli, rinomato ceramista savonese della fine del XVIII secolo.
Sul mobile in fondo a destra, infine, si può ammirare un servizio da tè in porcellana della fine del Settecento della manifattura Ginori che appartiene alla preziosa collezione di ceramiche del palazzo.
 
Attraverso le parole annotate dalla marchesa Solferina su una cartolina inviata dalla residenza di Pagana il 24 dicembre 1901 alla sorella Fiammetta Doria, la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola desidera augurare a tutti buone feste!