Photomarioparodi l'obiettivo eclettico

Photomarioparodi l'obiettivo eclettico

Data: da 12/06/2024 a 01/09/2024

"Photomarioparodi l'obiettivo eclettico" è il titolo della mostra, dal 12 giugno al 1° settembre, allestita al Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce  a cura di Laura Giovannini, Ferruccio Giromini e Roberto Rossini. L'inaugurazione è il 12 giugno alle ore 17:00

Il fotografo Mario Parodi (1951-2023), la cui attività pubblica è iniziata precocemente nel 1969, per oltre cinquant’anni è stato un testimone sempre attento e sollecito della vita culturale genovese, con particolari riguardi alle arti visive più titolate e agli scenari artistici e musicali alternativi. La sua sterminata produzione fotografica ha documentato continuativamente vari campi di occasioni creative prodotte nel capoluogo ligure, tanto nei settori pubblici quanto in quelli privati.

Per decenni è stato il fotografo meticoloso delle attività del Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce; per le sue rare capacità di operatore fine art in camera oscura, è stato scelto per realizzare serie di stampe di maestri storici della fotografia internazionale; ha ripreso dipinti, sculture, installazioni di numerosi singoli artisti, riproducendone le immagini con la massima fedeltà in cataloghi per i principali editori del settore e per gallerie storiche, da Pourquoi Pas? e Martini & Ronchetti a Unimedia; della lunghissima storia espositiva del Museo di Villa Croce fin qui; della preziosa stagione del Teatro del Falcone; dei concerti alternativi tra i locali degli accesi Seventies ed Eighties; delle mobilitazioni politiche raccolte per l’Archivio dei Movimenti; degli arrivi in città di personaggi mitici come Allan Kaprow.

Ha documentato inaugurazioni, performance, happening, concerti, installazioni, in gallerie private e sedi espositive pubbliche; ha ideato immagini icastiche per la pubblicità, calendari, dépliant, campagne di pubblica utilità. A fianco dell’imponente impegno professionale ha dato forma anche a opere fotografiche di raffinata ricerca personale. La produzione fotografica di Mario Parodi rappresenta nel suo complesso un imperdibile compendio visivo della cultura della città di Genova lungo oltre cinque decenni, tra Secondo Novecento e Nuovo Millennio.