Darsena

On 10 gennaio 2013

Da san Tommaso presto arrivasi al primo bacino ossia Darsina, ove si costruiscono le galere sotto arcate coperte che tuttavia si vedono, per essere quindi avvarate in mare’. da ‘E. ed F. Poleggi (a cura di), Descrizione della Città di Genova da un anonimo del 1818, Genova 1974.
Arsenale e Darsena a Genova, come è facile immaginare, ebbero origini assai antiche. Il primo approdo  naturale del porto, cioè il Mandraccio, serviva, in principio,  anche per il ricovero delle imbarcazioni danneggiate essendo il  luogo più riparato e tranquillo, ma già nel 1200 iniziarono i lavori per la costruzione  di un bacino adatto alla riparazione e alla costruzione delle imbarcazioni.
Di poco posteriore è la costruzione dell’arsenale, attivo, però, a pieno regime solo dal XV secolo.
Nel 1300 Genova era dotata di due bacini: quello a est serviva le navi che trasportavano merci e vino (Darsena del vino), mentre quello di ponente era usato per il ricovero e la costruzione della galere, le navi da guerra (Darsena della Galee).
Nel 1851 fu costruito, per volere di Carlo Alberto, il primo bacino di carenaggio, a levante della Darsena.

Centro Docsai

Veduta di Genova, compresa nel perimetro della Mura Nuove

Veduta di Genova, compresa nel perimetro della Mura Nuove

Centro Docsai

Veduta di Genova, compresa nel perimetro della Mura Nuove

Veduta di Genova, compresa nel perimetro della Mura Nuove

Centro Docsai

Veduta di Genova dal mare, particolare

Veduta di Genova dal mare, particolare

Centro Docsai

Veduta di Genova dal mare, particolare

Veduta di Genova dal mare, particolare

Centro Docsai

Veduta di Genova dal mare

Veduta di Genova dal mare

Centro Docsai

Veduta di Genova dal mare

Veduta di Genova dal mare