Mostrarombi o Tavoletta del Timoniere

Mostrarombi o Tavoletta del Timoniere

Clicca qui per visualizzare l'immagine

Autore/ Manifattura/ Epoca:

Renato Crispo, secolo XIX

Tecnica e misure:

Legno e corda, raggio 22 cm

Collocazione:

Sala 9, vetrina 2 (n. inv. 4124)

Provenienza:

Donazione Renato Crispo, 1993

Tipologia:

Strumento scientifico

 

Nella marineria velica era uno strumento nautico per la navigazione stimata.
Si tratta di una tavoletta di legno su cui è dipinta o incisa la rosa dei venti, i cui rombi (le 32 direzioni di riferimento) recavano ciascuno una serie di otto fori. Durante i turni di guardia di 4 ore, allo scadere di ogni mezzora segnalato da una clessidra, il timoniere inseriva un piolo in uno dei fori del rombo corrispondente alla direzione della scia della nave (letta sulla bussola); un altro piolo annotava la velocità media tenuta, rilevata con il solcometro.
Lo strumento serviva per il “passaggio di consegne” tra i marinaispesso analfabeti.
I piloti ricostruivano il tracciato giornaliero e registravano i dati sul brogliaccio di navigazione, allo scopo di registrare, e di conseguenza correggere, gli inevitabili scostamenti dalla rotta programmata, dovuti alle più svariate e imprevedibili cause.