Stele di Zignago

Statua stele della Lunigiana

Clicca qui per visualizzare l'immagine

Vai al focus:
Autore/ Manifattura/ Epoca:

Età del Rame, metà del III millennio a.C.

Tecnica e misure:

Pietra arenaria, 108 x 37 x 24 cm

Collocazione:

In deposito dallo Stato (n. inv. 1911 329)

Provenienza:

Villa di Novà, Zignago, La Spezia, 1827

Tipologia:

Scultura

 

La stele, che risale a circa 4000 anni fa, è stata trovata nel 1827 a Zignago (La Spezia) con altri 52 esemplari scolpiti fra l’Età del Rame e l’Età del Ferro, con cui costituisce il corpus delle stele della Lunigiana. Scolpita nell'arenaria, ha forma antropomorfa: sulla testa sono leggibili occhi e naso e il corpo è privo di elementi anatomici o raffigurazioni di armi come invece avviene in altre statue stele. Si tratta forse di figure di antenati-eroi posti a segnalare pascoli, giacimenti di materie prime o percorsi importanti durante l’età dei metalli. Quest’epoca è caratterizzata da profondi cambiamenti tecnologici, sociali ed economici: la scoperta e l’utilizzo degli oggetti in metallo, la diffusione della pastorizia intensiva con la pratica di incendiare la foresta per ricavare pascoli e l’affermazione di clan e altri gruppi formati da consanguinei di cui troviamo le sepolture in grotticelle o tombe monumentali.

Circa 2500 anni fa, sul lato destro della nostra stele è stato inciso in caratteri etruschi MEZUNEMUNIUS, una parola leggibile dall’alto in basso di significato incerto.