La Commenda di Prè è chiusa.

Stiamo lavorando alla sua ristrutturazione e suo riallestimento in vista dell’apertura, nel 2021, del nuovo Museo dell’Emigrazione Italiana. 

La Commenda di Prè è chiusa.

Stiamo lavorando alla sua ristrutturazione e suo riallestimento in vista dell’apertura, nel 2021, del nuovo Museo dell’Emigrazione Italiana. 

MEI Museo dell'Emigrazione Italiana

Il MEI - Museo Nazionale dell'Emigrazione Italiana, che sarà ospitato all'interno della Commenda di San Giovanni di Prè, nasce dall’accordo tra il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, la Regione Liguria e il Comune di Genova. Sarà in stretta relazione con il Mu.MA - Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni e in particolare con il vicino Galata Museo del Mare, che ospita la sezione sui viaggi transoceanici "Memoria e Migrazioni" e la sezione sull’immigrazione, "Italiano anch’io".

Genova è una città fortemente legata all’emigrazione: da qui, sono partiti milioni di italiani diretti alle Americhe, all’Africa, all’Asia e all’Australia. Qui, da tutta Italia, sono arrivati uomini e donne che lasciavano tutto – lavoro, casa, affetti – per giocarsi un viaggio senza ritorno.
Il MEI nasce per ricordare tutto questo, capire i motivi della partenza, chi partiva, le sue storie e le sue difficoltà in patria e nella città di destinazione. Un museo avvincente e immersivo, multimediale e interattivo, dove “fare esperienza”; l’ultima frontiera dell’innovazione nei musei. Vedere, ascoltare, imparare e mettersi alla prova, negli allestimenti scenografici di uno degli edifici medievali più antichi della città, che in origine dava ospitalità ai pellegrini.