Il Museo Ebraico

Nei locali collocati sotto la cupola della Sinagoga, dove un tempo c'era la scuola frequentata dai bimbi di religione ebraica, anche durante il periodo delle leggi razziali, oggi c'è un museo.
Nato nel 2004 su progetto di Gianfranco Franchini in occasione di Genova Capitale Europea della Cultura, il museo conserva le opere della collezione "Viaggio nel mondo ebraico" di Emanuele Luzzati, donata dall'artista alla Comunità ebraica di Genova. La collezione è esposta al pubblico in alternanza con mostre di carattere artistico, religioso o storico documentario, allestite in occasione di appuntamenti istituzionali come il Giorno della Memoria e la Giornata europea della cultura ebraica.

Le visite prevedono anche l’accesso alla Sinagoga maggiore, utilizzata nel periodo estivo e in occasione delle festività più importanti, nonché la Sinagoga minore, dove si trovano gli arredi lignei originali del 1700, ospitati fino al 1935 nella vecchia Sinagoga di Mura della Malapaga.
Per gli alunni delle scuole si propongono, abbinate alle visite, lezioni a tema tenute da personale volontario specializzato con l'intento, in accordo con le finalità del Museo, di far conoscere alla cittadinanza la cultura ebraica e le tappe della storia dell'ebraismo ligure e italiano.