Terzo piano

“MeM Memorie e Migrazioni”“Italiano anch’io! L’immigrazione nell’Italia che cambia”
 Il padiglione, un vero e proprio Museo nel Museo, racconta al pubblico la storia delle migrazioni italiane e le nuove immigrazioni. Con 1200 metri quadrati e oltre 40 postazioni multimediali, ecco le ricostruzioni ambientali delle diverse destinazioni dei migranti italiani: urbane, come la Boca di Buenos Aires, rurali come le fazende del Brasile, o la più nota Ellis Island. L'ultima sezione “Italiano anch’io! L’immigrazione nell’Italia che cambia” è stata riallestita a giugno 2016 alla luce della maturazione del dibattito politico e sociale e di una maggiore consapevolezza dei soggetti coinvolti. Il nuovo concept pone l’attenzione sulla percezione del fenomeno immigrazione da parte degli italiani e sull’auto percezione degli immigrati nel contesto della società italiana.
 
Sala Armatori
La Sala degli Armatori, dedicata alla storia di Genova e del suo porto attraverso i suoi protagonisti, gli Armatori è un progetto nasce da una stretta collaborazione tra l’Istituzione Mu.MA e l’Associazione Promotori Musei del Mare.
La sala coniuga innovazione, multimedialità, interattività e scenografia con le storie della marineria e con le straordinarie vicende economiche e umane delle famiglie di armatori. L’allestimento presenta 18 modelli di navi tra mercantili e passeggeri; 4 filmati realizzati per raccontare alcuni momenti salienti a bordo del piroscafo quando armatori e politici decidevano il futuro della marineria e la ripresa dell’economia genovese; due videoproiezioni a tutta parete: un bombardamento durante la seconda guerra mondiale e una manovra nel porto di Genova; la ricostruzione della plancia di comando di una nave mercantile con il simulatore per condurre il visitatore in tre missioni. Il percorso è diviso in 6 sezioni -  il porto, i traffici, pubblico/privato, equipaggi, mestiere, innovazione, merci – corredate di foto, documenti, testi, voci per presentare al pubblico tutti gli aspetti del mestiere dell’armatore.  
 
Pre-show interattivo per scoprire i segreti del Sauro
Il pre-show del sommergibile Nazario Sauro, ricostruito al terzo piano del Galata Museo del Mare, non intende sostituire, ma integrare e preparare la visita al sottomarino. Questa sezione consente al visitatore di interagire con alcune delle strumentazioni che si trovano a bordo, ad esempio sperimentare le modalità di immersione e risalita del sommergibile, alcuni aspetti della vita di bordo, l’uso del periscopio e dell’idrofono. Inoltre, la visita al pre-show consente anche alle categorie che non possono accedere al battello (disabili, donne in gravidanza, bambini al di sotto dei 4 anni) di vivere un’esperienza unica, immersiva e coinvolgente.