Museo del Tesoro di San Lorenzo

È ospitato in ambienti sotterranei medievali, ossia nella cripta della Cattedrale di San Lorenzo. La rivisitazione degli spazi operata dall’intervento architettonico di Franco Albini nel 1956 rende quello del Tesoro della Cattedrale di Genova un celebre esempio di museografia moderna.
Lo spazio, di grande suggestione, si offre come un vero e proprio scrigno di opere di oreficeria e argenteria di epoca medioevale, rinascimentale e barocca.

Gli oggetti possono essere suddivisi in tre tipologie: le reliquie e i loro contenitori, ovvero i reliquiari; gli oggetti e le opere connessi alla venerazione nei confronti di san Giovanni Battista, proclamato patrono di Genova nel 1327; e gli arredi liturgici realizzati o donati alla cattedrale nel corso dei secoli e funzionali alle più importanti celebrazioni del culto.

Tra i pezzi più celebri vi è il cosiddetto Sacro Catino, avvolto da misteri e leggende: la tradizione lo vuole coincidere con il Santo Graal, il piatto usato da Gesù Cristo durante l'Ultima Cena. Si pensava che il vetro verde fosse in realtà preziosissimo smeraldo!

Le 10 meraviglie

Il Museo del Tesoro della Cattedrale di San Lorenzo contiene un patrimonio di opere numericamente limitato. Eppure, non sono poche quelle veramente eccezionali per rarità e preziosità all'interno di questo ridotto novero.

Tra le opere che meritano speciale menzione vi è innanzi tutto il Sacro Catino, un tempo ritenuto di smeraldo, ancorché si tratti invece di un pur eccezionale vetro mediorientale. Notevole anche la Croce degli Zaccaria, in cui è incastonata una reliquia della vera Croce di Gesù.

Tra le opere collegate al culto del patrono di Genova, san Giovanni Battista, si segnalano il cosiddetto Piatto di san Giovanni Battista e la straordinaria Cassa processionale delle ceneri di san Giovanni Battista.

Tra gli arredi liturgici sono particolarmente importanti l’Arca processionale del Corpus Domini, il grande paliotto detto del Corpus Domini, e la statua dell’Immacolata, opere tutte interamente in argento di dimensione notevole e anche per questo preziosissime.