Suppellettili e strumenti liturgici buddhisti

Le suppellettili e gli strumenti liturgici buddhisti comprendono non solo elementi di decorazione dei luoghi sacri e strumenti rituali, ma anche utensili impiegati dai monaci nella loro vita quotidiana.

Nella vetrina 5 troviamo in particolare i Mikkyō-hōgu, strumenti liturgici impiegati nei templi del Buddhismo Esoterico Mikkyō: campanella (kenchi), "fulmine-diamante" (katsuma, vajra), "ruota della legge" (rinbō, cakra), incensiere (kasha), serie di sei ciotole (rokki) e vaso da fiori (kebyō).

L’apparato minimo usato nelle più consuete espressioni di culto verso le divinità buddhiste consiste di un bruciaprofumi, di un candeliere e di un vaso da fiori: questo servizio è detto mitsu gusoku e si trova abitualmente anche sugli altarini delle case private. Ne possiamo osservare un esempio decorato in smalto cloisonné nella sezione dedicata alle arti applicate, vetrina 14.