Scuole

Offerta a. s. 2020 – 2021.

A partire dal cospicuo patrimonio documentario e iconografico storico conservato all’Istituto Mazziniano, situato nella casa natale di Giuseppe Mazzini, si propongono percorsi per approfondire la conoscenza delle vicende storiche, che hanno condotto all’unificazione nazionale,  dalla rivolta antiaustriaca  di Genova  nel 1746 al primo conflitto mondiale.

 

Percorsi (Visite in presenza/o lezioni online)

Scuola secondaria di I e II grado

Il Risorgimento nelle collezioni dell’Istituto Mazziniano

La storia dell’Ottocento a Genova e in Italia, ripercorsa attraverso la narrazione delle vicende e dei personaggi più significativi, con approfondimenti dedicati ai principali protagonisti (Giuseppe Mazzini, Giuseppe  Garibaldi,  Goffredo Mameli).

La memoria della guerra. Dalle guerre di indipendenza al Primo conflitto mondiale.

I temi delle guerre, dal Risorgimento alla Grande Guerra,  guerra narrati attraverso il cospicuo patrimonio di dipinti, disegni, manifesti, fotografie e cimeli conservati nelle raccolte dell’Istituto Mazziniano – Museo del Risorgimento.

 

APPROFONDIMENTI

Scuola secondaria di I e II grado

Laboratori /lezioni  frontali o online su anniversari di interessa nazionale e/o storico:

160° anniversario Unità d’Italia

Bicentenario moti e costituzioni del 1821 (video in corso di realizzazione)

Bicentenario Luigi  Emanuele Crovetto (maggio 2021).

 

ULTERIORI PROPOSTE (Video e/o  lezioni online e/o in presenza frontale)

Il canto degli Italiani. Genesi e significato dell’Inno nazionale italiano.

Alla riscoperta della storia e del significato del Canto degli Italiani,  noto come “Fratelli d'Italia”, scritto da Goffredo Mameli e musicato  da Michele Novaro nel 1847, divenuto Inno nazionale della Repubblica Italiana all’indomani del secondo conflitto mondiale, di cui il museo conserva la prima stesura autografa. (già disponibile video)

Origini e storia della bandiera italiana

La storia del nostro tricolore attraverso una serie di immagini, dal primo stendardo bianco-rosso-verde, vessillo militare assegnato da Napoleone alla “Legione Lombarda” della Repubblica Transpadana nel 1796 alla bandiera attuale codificata all’art. 12 della Costituzione repubblicana entrata in vigore il 1° gennaio 1948. 

Il Museo del Risorgimento di Genova racconta:  Giuseppe Mazzini e l’ideale repubblicano della Giovine Italia

Attraverso i documenti e i cimeli conservati nella sua Casa Natale  si ripercorrono le tappe di una vita tutta tesa al raggiungimento della libertà e dell’Unità d’Italia sotto la forma istituzionale repubblicana. Tra gli oggetti personali, l’amata chitarra testimonia la sua passione per la musica. (già disponibile video)

Goffredo Mameli e la nascita dell’Inno d’Italia

Nella sezione dedicata al giovane poeta e patriota, autore delle parole del nostro Inno Nazionale,  caduto a soli 21 anni nella difesa della Repubblica Romana del 1849, sono esposti la prima stesura autografa di “Fratelli d’Italia” e lo spartito di Michele Novaro, autore della musica.

Genova in Camicia Rossa: Garibaldi e la Spedizione dei Mille

La leggendaria impresa del 1860 è ampiamente documentata e resa suggestiva, oltre al bel dipinto “La partenza dei Mille”, dall’esposizione delle armi e delle uniformi  delle famose camicie rosse  e dei Carabinieri Genovesi, infallibili tiratori, che si distinsero per valore in tutte le battaglie.

Le donne del Risorgimento

Pur nell’ambito di un Risorgimento fortemente connotato al maschile, nel percorso storico che ha portato all’unificazione hanno svolto un ruolo non secondario le donne, appartenenti a tutti i ceti sociali: coraggiose compagne, intrepide patriote, infermiere, giornaliste, animatrici di salotti politici

Il primo conflitto mondiale nelle raccolte dell’Istituto Mazziniano

La sezione del Museo intitolata “La Guerra esposta” prende il via dal bozzetto in gesso del Monumento ai Mille inaugurato il 5 maggio 1915 e offre una selezione di opere comprendente dipinti e disegni degli artisti-soldato, cartoline e manifesti di propaganda,  fotografie, armi e cimeli. 

 

Per informazioni

museorisorgimento@comune.genova.it

lbertuzzi@comune.genova.it

010 5576432 

010 5576430

referenti: Liliana Bertuzzi (Presidente Comitato di Genova dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano); Raffaella Ponte (Direttrice Istituto Mazziniano)